NATALE CON IL CONTAGIO


Natale triste e malinconico
senza addobbi nella casa
senza albero né presepe
cena in due come tutti i giorni
come tutti i giorni cena parca
con i gatti a sbirciar i nostri piatti
noi ad accarezzar le loro testoline
triste e malinconico Natale
senza nulla per gioire veramente
se non la gioia dell’altra gente
che è contagiosa anche in tempi bui
come questi tempi di clausura
ove tutto è tramutato in altra cosa
persino i sacri riti son contaminati
dallo sgomento e dalla paura
ogni cosa è ridotta al minimo
persino gli abbracci ai nostri cari
son vietati si debbono fare col gomito
gomito freddo e senza ardore
hanno suggestionato persino l’amore!

Dalla mia raccolta “Il dubbio”

Pubblicato da Emilio Ferro

Scrivo poesie per diletto. Alcune di esse, sono state pubblicate in due raccolte della poesia contemporanea, che sono state presentate al salone del libro di questi ultimi anni. Due raccolte sono state edite da Pagine srl. "Il caso riesce a creare molto di più di quanto possiamo immaginare - la necessità farà il resto; a noi, il privilegio di vivere il meraviglioso," ...Mia moglie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: