VIAGGIO IN AMERICA



Mi ero ripromesso:
“appena avrò i soldi
farò un viaggio a New York”
così dopo un anno di lavoro
alle mie prime ferie
m’imbarcai per l’America
lo dovevo a mio cugino
che venne in Italia
anni prima non solo
ma con tutta la famiglia.
Così mio zio venne a prendermi
all’aeroporto con il suo taxi giallo
guardavo stupefatto il mondo
attorno a me come fosse un film
mio zio mi chiese guidando
se feci un buon viaggio
io osservavo i macchinoni
attorno a noi e mi stupivo!
dopo un bel po’ di strada
arrivammo a Brooklynn
case basse di mattoni rossi
allineate lungo la strada
salimmo i pochi gradini
ci accolse mia zia sorridente
l’abbracciai mi baciò forte
chiedendomi se volevo riposare!
Ero giunto alla mia agognata meta…



Pubblicato da Emilio Ferro

Scrivo poesie per diletto. Alcune di esse, sono state pubblicate in due raccolte della poesia contemporanea, che sono state presentate al salone del libro di questi ultimi anni. Due raccolte sono state edite da Pagine srl. "Il caso riesce a creare molto di più di quanto possiamo immaginare - la necessità farà il resto; a noi, il privilegio di vivere il meraviglioso," ...Mia moglie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: