POCHE VOLTE

Poche volte
ho attraversato
le tue parole
ed i silenzi
d’un tuo sguardo,
e quelle volte
che lo feci
rimasi immobile
alla soglia
delle tue mani,
ai confini
delle tue labbra,
scoprendo
passo passo
ciò che afflitta
mi celavi.
Poche volte
alzasti
lo sguardo oltre
le mie parole,
poche volte
cercasti calore
oltre i miei silenzi,
le rare volte
che lo facesti;
fu come una
lama calda che
trafiggendomi
Poche volte
ho attraversato
le tue parole
ed i silenzi
d’un tuo sguardo,
e quelle volte
che lo feci
rimasi immobile
alla soglia
delle tue mani,
ai confini
delle tue labbra,
scoprendo
passo passo
ciò che afflitta
mi celavi.
Poche volte
alzasti
lo sguardo oltre
le mie parole,
poche volte
cercasti calore
oltre i miei silenzi,
le rare volte
che lo facesti;
fu come una
lama calda che
trafiggendomi

Pubblicato da Emilio Ferro

Scrivo poesie per diletto. Alcune di esse, sono state pubblicate in due raccolte della poesia contemporanea, che sono state presentate al salone del libro di questi ultimi anni. Due raccolte sono state edite da Pagine srl. "Il caso riesce a creare molto di più di quanto possiamo immaginare - la necessità farà il resto; a noi, il privilegio di vivere il meraviglioso," ...Mia moglie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: